Condannati gli aggressori del senatore Airola

Tre uomini sconteranno un anno e dieci mesi di carcere per rapina e lesioni
LAPRESSE


Pubblicato il 12/01/2018
Ultima modifica il 12/01/2018 alle ore 13:58
TORINO

Sono stati condannati a un anno e dieci mesi di carcere per rapina e lesioni, i tre uomini che la notte tra il 3 e il 4 settembre aggredirono Alberto Airola. Il senatore del Movimento 5 Stelle stava rincasando, quando, in corso Giulio Cesare, nel cuore del quartiere Aurora, è stato accerchiato e picchiato da un gruppo di persone.  

 

LEGGI ANCHE Ecco il perché dell’aggressione al senatore Airola: filmava il degrado. Ora si cerca il terzo uomo  

 

Dalle parole si è rapidamente passati ai fatti e il senatore grillino è stato colpito in piena faccia da un pugno diretto, che gli ha fatto perdere l’equilibrio e lo ha fatto crollare a terra. Airola aveva riportato una frattura della mandibola, per la quale aveva subito un intervento chirurgico. 

 

LEGGI ANCHE Arrestati gli aggressori del senatore Airola: le telecamere incastrano due dominicani  

 

I tre, un 35enne tunisino, irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti per rapina e traffico di stupefacenti e due dominicani di 20 e 28 anni, dopo l’aggressione erano fuggiti, rubando il cellulare del senatore.  

Gli agenti della Digos,insieme ai colleghi del commissariato ’Dora Vanchiglia’, li avevano rintracciati in poco tempo grazie alle telecamere di sorveglianza della zona.  

home

home