Per leggere La Stampa Premium è necessario essere abbonati.
scopri l'offerta
acquista
Esteri
Articolo tratto dall'edizione in edicola il giorno 15/11/2017.

Scambiava messaggi con WikiLeaks, nei guai Donald Jr

Il figlio di Donald Trump comunicava con WikiLeaks, durante la campagna elettorale e dopo l’elezione del padre alla Casa Bianca. È l’ultima rivelazione del «Russiagate», che ieri ha coinvolto ancora il segretario alla Giustizia Sessions, costretto a negare di aver mentito sui contatti con Mosca durante una tesa testimonianza al Congresso. Il 3 ottobre del 2016, oltre un mese prima del voto, Donald junior aveva ricevuto un messaggio da un mittente anonimo di WikiLeaks, che lo sollecitava a pubbl...continua
paolo mastrolilli
Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

La Stampa Premium,
i nuovi contenuti riservati agli abbonati.
Sei già abbonato?
Inserisci email e password
ed accedi a La Stampa Premium
accedi
scopri la stampa premium
Ultimi Articoli
AP
Dopo quasi tre giorni di trattative serrate, fumata bianca sulla decisione a tutela di 5,6 milioni i civili che hanno «urgente bisogno di aiuti»

AP
Paul Manafort accusato dai procuratori Usa di aver versato oltre 2 milioni di euro per fare lobby in favore dell’allora presidente dell’Ucraina Viktor Yanukovych

AFP
La casa di moda come George Clooney e Steven Spielberg: «Studenti coraggiosi che chiedono che la loro vita e la loro sicurezza diventino una priorità»

tutti gli articoli
Abbonamento Digital Edition
come prima, più di prima
» Una nuova versione web nativa digitale.
» Una nuova app.
» Una nuova offerta.

Scopri tutti i modi di leggere La Stampa
su pc, smartphone e tablet.
Vai all'abbonamento Digital Edition